Pianificare un volo minimale

Cari minimalisti,

Per pianificare i miei raid “a bassa quota”, fino a fine 2015 ho trovato molto utile l’uso dello splendido sito PianificaVFR, dal quale era possibile ricavare ottima cartografia e tutto quanto di utile per la nostra attività. Purtroppo con il nuovo anno questa utility non è più disponibile perché Google ha deciso di abbandonare il plugin di Google Earth sul quale era basato il programma di navigazione.

Il caro Saverio, che ringrazio, ha però reso disponibili i files degli spazi aerei e dei campi di volo utilizzati, così, con un po’ di pazienza e seguendo le semplici istruzioni descritte in seguito, sarà possibile ottenere una cartografia adatta al volo minimale, cioè all’ingrandimento preferito, con indicazione delle aree proibite al volo VFR dal suolo (GND) a 1500 piedi. Servono un computer, un collegamento internet e una stampante a colori.

Eccovi le istruzioni da seguire:

  1. Scaricate e installate Google Earth sul vostro computer (se non l’avete già) dal seguente link: https://www.google.it/intl/it/earth/
  2. Scaricate i seguenti files (Spazi aerei), salvateli in una cartella denominata MAPPE, all’interno della cartella DOCUMENTI e unzippateli
  3. Aprite Google Earth e cliccate FILE e quindi APRI, selezionando tutti i file del punto 2 all’interno della cartella MAPPE
  4. Nella stringa di Ricerca digitate l’indirizzo o le coordinate del vostro campo e cliccate CERCA
  5. Il programma etichetterà il vostro campo con un segnaposto
  6. Ora cliccate su VISUALIZZA e quindi BARRA LATERALE e spuntate l’opzione LUOGO DI PARTENZA
  7. Ancora sulla barra laterale, in basso nel menu LIVELLI, spuntate solo le seguenti voci: CONFINI ED ETICHETTE, STRADE, ALTRO (all’interno del quale spunterete solo PARCHI e CORPI D’ACQUA)
  8. Tornate su VISUALIZZA e togliete la spuntatura a BARRA LATERALE per tornare a schermo intero.

Chiudete Google Earth e vi verrà chiesto di salvare i LUOGHI TEMPORANEI. Spuntate SI. Fatto.

Da ora in poi, ogni volta che aprirete Google Earth, sarete immediatamente indirizzati sul vostro campo volo e la mappa dell’Italia conterrà tutti i CTR, le aree proibite al volo basico oltre le aviosuperfici/campi volo (e aeroporti, ma stateci lontano cinque Km!). Vi ricordo anche che le regole del volo a vista proibiscono il volo:

  • sopra le spiagge fino a 100 metri dalla linea di costa (giugno-settembre);
  • sopra le aree protette (nelle quali è proibito anche atterrare e decollare) a bassa quota (in alcune troverete l’altitudine minima di sorvolo indicata, dove non riportato non scendete sotto i 1000 piedi cautelativamente).

Tenete conto che i CTR dell’area Nord-Est indicati, sono quelli attivi dal lunedì al venerdì. Il venerdì pomeriggio, sabato e domenica sono ridotti, lasciando ampi spazi G disponibili al volo basico. Appena trovo il modo di implementare questa funzione, aggiornerò il relativo file.

Non vi rimane che trovare il giusto ingrandimento (la scala è riportata automaticamente in basso a sinistra) e pianificare il volo usando la funzione MOSTRA RIGHELLO (l’icona in alto al centro). Potete anche salvare la mappa con il tracciato mediante FILE poi SALVA e quindi SALVA IMMAGINE, stamparla in modo da poterla usare nel cosciale.

Buoni voli!

Please follow and like us:

2 pensieri riguardo “Pianificare un volo minimale

  • Aprile 1, 2016 in 11:34 am
    Permalink

    Grande Stefano
    Questa è veramente interessante e utile.

    Poi c’è sempre da imparare : fresco di brevetto non sapevo che la costa è off-limit per 100 metri !!!!!!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial